Amicizia, paternità, maternità

Da Il Miracolo dell’ospitalità di L. Giussani:

Pag. 76

“L’ideale dell’amicizia si chiama paternità e maternità. Il padre è colui che mette in vita per la felicitrtà, la madre è colei che mette in vita per la felicità: la fecondità è mettere sulla strada per quella completezza che è la felicità, e l’amicizia è la compagnia giudata alla felicità.

(…)

“Convogliare una presenza [la presenza dell’amico] sempre più verso il suo destino è paternità e maternità. Una madre e un padre che generino fisicamente un figlio e poui lo abbandonano dopo tre giorni, evidentemente non sono né padre né madre. E’ per questo che un uomo e una donna che non hanno figli e che adottano un figlio sono veramente padre e madre nella misura in cui educano il figlio. Molto più della grande maggioranza che gettano fuori dal ventre il figlio e non lo educano, non si curano del suo destino [cioè della sua felicità].

Annunci