Non lasciamoci rubare la speranza

Davanti all’orrore di quel che è accaduto a Parigi e a quel che accade nel mondo, davanti al trionfo del male che ci sta travolgendo e vuol divorare la nostra libertà con la paura, non riuscivo se non a pregare. Le analisi sono legittime, il desiderio di agire nel modo giusto è legittimo, ma la speranza? Chi può restituire la speranza a chi ha perso all’improvviso la vita, ai parenti e amici che lo piangono? Chi? Che cosa?

E mi è venuta una pena infinita sentendo il pianista suonare la famosa canzone che si augura che il Paradiso non esista, e penso al tentativo di riprendersi di quelle persone che hanno cantato con orgoglio ammirevole la Marsigliese. Ma questo potrà ridare speranza? Ce la faremo con una musica dolce, ma nichilista e con un inno nazionale a ritrovare il motivo per cui ricominciare a vivere?

Parlavo ieri con un amico che sosteneva la necessità di una reazione bellica, quasi che la guerra fosse capace di rispondere a quel desiderio di avere motivi adeguati per ricominciare.

Purtroppo (o per fortuna) non siamo noi, non sono io, né i miei amici a dover prendere la decisione di una guerra nella quale i potenti non riescono a individuare un nemico comune. Però una cosa posso fare, da sola o con la maggior parte dei conoscenti e amici, e cioè supplicare il buon Dio che intervenga almeno ad illuminare chi deve le decisioni più gravi.

http://it.clonline.org/comunicati-stampa/default.asp?id=439&id_n=21945

Articolo successivo
Lascia un commento

4 commenti

  1. Minervini Leonardo

     /  novembre 16, 2015

    Grazie Anna del tuo contributo.
    Ciao

    Leo

    Rispondi
  2. Ho provato anch’io molta pena quando ho visto il video col pianista che suonava Imagine, perché un mondo senza speranza non è all’altezza della nostra umanità.
    Lo sgomento ci assale di fronte a fatti del genere, ma ieri al nostro ritiro di Avvento ci è stato ridetto che il nostro Dio ritorna ancora nel mondo, per donarci la Sua pace, che non è la nostra pace.
    Grazie per quello che scrivi: non ti commento mai, ma ti leggo sempre.🙂

    Rispondi

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: