Il tesoro nascosto nel fango

Leggo a pag. 181 di “Perché la Chiesa” di don Giussani:

…essere tesi alla ricerca dei difetti di chi annuncia il Cristianesimo, o esser pronti a scandalizzarsene, non è altro che un alibi per non aderire mai, per non dover mai cambiare se stessi. Allora scegliere di fissare lo sguardo su di essi è un modo fatale di non cercare con lo sguardo il valore…

la Chiesa, invece, è stata salvata nei secoli da chi, perseguendo il vero e il reale, amando il valore e l’ideale, non si è scandalizzato dei limiti, dell’angustia delle circostanze, dall’incomprensibilità apparente delle vicende umane, e si è lanciato ad affermare ciò che amava, a ricercare il tesoro nascosto nel fango…

 

Mi sono accorta che tale frase letta e ascoltata tante volte aveva finito con l’essere dimenticata da me e dai miei amici; meglio : da molti dei miei amici.

Eppure, se desideriamo la Verità, dobbiamo avere il coraggio di sporcarci le mani nel fango

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

2 commenti

  1. Nino

     /  giugno 28, 2015

    Per sporcarsi le mani bisogna esserci sulla vita…ma i cristiani dove sono? A Roma erano assenti. C.L. dove si è rintanato nessuno lo vede, lo sente..è morto, ma è presente dove vi è interesse politico,vedi N.C.D.(che per la sedia, il potere, i suoi senatori di C.L., hanno votano una legge che da il via al gender) e i soldi( vedi cooperative sociali,
    )_Nino Iandolo

    Rispondi
    • Caro Nino,
      Io sono di Cl e non sono potuta andare per problemi di salute, ma molte famiglie amiche sono state con il milione di persone di piazza san GIOVANNI.
      cl ha semplicemente lasciato liberi i suoi aderenti di partecipare o no come ci aveva chiesto la CEI. Noi siamo in comunione con la Chiesa che ha preferito che fosse una manifestazione non solo dei cattolici ma di tutti coloro che usano la ragione per rendersi conto di quello che sta succedendo. E per fortuna possiamo affermare che molte famiglie hanno capito il problema.
      Da appartenente a CL penso che quella bellissima manifestazione sia solo un tentativo ironico, come diceva don Giussani, di frenare la marea della colonizzazione culturale di cui parla il Papa e sono anche convinta che una manifestazione non basta per il cambiamento del cuore che sta davanti alla realtà spesso terribile che siamo chiamati a fronteggiare.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: