Essi cercano di evadere dal buio esteriore e interiore…

La citazione completa dai Cori dalla Rocca  di T.S.Eliot è: “Essi cercano sempre di evadere/ dal buio esteriore e interiore/ sognando sistemi talmente perfetti che più nessuno avrebbe bisogno d’esser buono”.

Ne ho parlato in un altro post di qualche tempo fa, ma lo riprendo perché mi pare davvero attuale.

C’è una grande confusione in mezzo al male che sembra voglia sommergerci da tutte le parti e noi ci dibattiamo con mille congetture, riflessioni, analisi, ma il buio sembra prevalere sempre.

Ora mi pare di intuire che la lotta buona di alcuni per avere delle buone leggi rischia di diventare una lotta ideologica, prescindendo dall’impegno irrinunciabile di ciascuno ad “esser buono”. Ormai il problema di “esser buono” sembra non se lo ponga più nessuno, o almeno son pochi che manifestano esplicitamente tale impegno, quasi che il desiderare il bello, il giusto, il buono sia secondario rispetto all’imporre alla libertà degli altri la nostra libertà.

Insomma diventa una questione di potere.

Ho l’impressione che ci siamo induriti e ci rifugiamo nella legittima e doverosa difesa dei valori a prescindere dal cuore quasi la nostra salvezza fosse nella vittoria politica.

In realtà non bastano delle leggi giuste per renderci migliori.

Perché siamo liberi e la nostra libertà in ogni momento può fare delle scelte che nemmeno ci immaginavamo. Come conferma questo passaggio della Spe Salvi:

“Poiché  l’uomo rimane sempre libero e poiché la sua libertà è sempre anche fragile, non esisterà mai in questo mondo il regno del bene definitivamente consolidato. Chi promette un mondo migliore che durerebbe irrevocabilmente per sempre, fa una promessa falsa; anzi, egli ignora la libertà umana”. Anzi “se ci fossero strutture che fissassero in modo irrevocabile una determinata – buona – condizione del mondo, sarebbe negata la libertà dell’uomo, e, per questo motivo, non sarebbero per nulla  delle strutture buone(…) In altre parole: le buone strutture aiutano, ma da sole non bastano. L’uomo non può essere mai redento semplicemente dall’esterno” (Spe salvi, 24,45)

Annunci
Lascia un commento

2 commenti

  1. martina

     /  febbraio 6, 2015

    E’ vero, non bastano leggi giuste per renderci migliori, ma al contrario, esistono leggi ingiuste che ci rendono peggiori! Sono andata fuori tema però mi piaceva riprendere questa tua felice affermazione per dimostrare come l’essere umano sia facilmente ‘manipolabile’, dal punto di vista intellettuale e morale, se non è debitamente forte e convinto nella fede, diciamo corazzato!

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: