Quale libertà?

Certamente superfluo è esprimere tutto il dolore, lo sconcerto, l’amarezza per le note vicende che hanno come teatro in queste ore la Francia, (ma nel resto del mondo si continua ad ammazzare).

Ma una cosa che addolora ancora di più è che l’immagine-bestemmia, l’immagine offensiva del sentimento religioso, è nei media italiani sdoganato in nome della libertà.
Ma libertà di che? Si scrivere qualsiasi cosa, fare qualsiasi affermazione offensiva, ammazzare i bambini prima della nascita, ecc..

Ma se continuiamo cosi’ la libertà allora è rivendicabile anche da  chi ha deciso di ammazzare un altro. Se la libertà è un valore assoluto, è allora accettabile anche la libertà di uccidere.

Ha ragione il Card. Bagnasco: “La libertà, senza valori, è vuota”.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

1 Commento

  1. martina

     /  gennaio 13, 2015

    Sono perfettamente d’accordo! E’ sconcertante come in nome della libertà si possa ritenere un diritto quello di offendere Dio e chi crede in Lui e, nello stesso tempo, sempre in nome della libertà, toglierla a chi non si conforma a questo mondo schizofrenico.
    Carissima, spero tu stia bene. Un grande abbraccio

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: