Il giudizio, la presunzione, la verità nella carità

Per anni un mio amico , durante certi incontri periodici, poneva il problema che lo assillava: il problema del giudizio sulle cose, sulla scia del paolino “vagliate [giudicate] ogni cosa e trattenete il valore”, come principio fondamentale della vita cristiana.

E per anni io mi sono sentita a disagio davanti a un comportamento di presunzione nel dare un giudizio su tutto e su tutti con l’atteggiamento del “so tutto io” che percepivo in modo negativo. Mi chiedevo perché mai mi fosse insopportabile tale comportamento che riscontro ancora tra molti.

Ieri sera ho capito.

E’ vero:  occorre vagliare ogni cosa con cui veniamo a contatto, con lealtà e verità; ma perché questo vagliare [giudicare] le cose non appaia come un giudizio di condanna della persona, occorre ricordare quanto anche Papa Francesco ripetutamente ci testimonia: che non esiste verità senza carità.

E per capire cosa significhi privilegiare la verità nella carità riporto alcuni passi che, appunto ieri ho letto in “ Chi ci separerà dall’amore di Cristo?“:􀁌􀁖􀁆􀁈􀀃􀁆􀁒􀁐􀁈􀀃􀁉􀁒􀁖􀁖􀁈􀁕􀁒􀀃􀁌􀀃􀁅􀁌-

􀁖 “… colpisce come fossero i bisognosi coloro che cercavano Gesù. Il prototipo sono i pubblicani. Stupisce – ma noi quasi non ce ne rendiamo conto, passa quasi inosservato nella sua semplicità – leggere nel vangelo: «Si avvicinavano a lui tutti i pubblicani e i peccatori per ascoltarlo. I farisei e gli scribi mormoravano…: “Costui riceve i peccatori e mangia con loro” Questa frase è una generalizzazione di quel che doveva essere accaduto tante altre volte
􀁌[mi viene in mente Papa Francesco che quando abbraccia bambini o malati viene approvato da tutti, ma quando definisce fratelli  i Musulmani, incomincia a non essere più capito e gli scribi e i farisei di ogni tempo gridano allo scandalo]  􀀃􀁓􀁘􀁅􀁅􀁏􀁌􀁆􀁄􀁑􀁌􀀃􀁈􀀃􀁌􀀃􀁓􀁈􀁆􀁆􀁄􀁗􀁒􀁕􀁌􀀃􀁓􀁈􀁕􀀃􀁄􀁖􀁆􀁒􀁏􀁗􀁄􀁕􀁏􀁒􀀑􀀃􀀬􀀃􀁉􀁄􀁕􀁌􀁖􀁈􀁌􀀃􀁈􀀃􀁊􀁏􀁌􀀃􀁖􀁆􀁕􀁌􀁅􀁌􀀃􀁐􀁒􀁕􀁐􀁒􀁕􀁄-
􀁙􀁄”Come mai proprio coloro che sembrerebbero i più lontani, i meno interessati a stare con Lui, sono quelli che più lo cercano? Che cosa vedevano in Lui che non trovavano altrove? (…) Che grande consolazione per ciascuno di noi – se si immedesima con la semplicità dei racconti evangelici – l’essere raggiunto da una Presenza così (qualsiasi sia la situazione in cui si trova, la difficoltà che sta attraversando, le sfide che deve affrontare)!

(…) Poter stare davanti a Lui senza dover dimenticare o nascondere niente di sé􀁑. Non perché Gesù fingesse di non conoscere tutti i loro sbagli o perché li giustificasse. Questo non avrebbe dato loro la pace. Di gente che giustificava i loro sbagli ne avevano già abbastanza tra coloro con cui stavano di solito [quante volte cerchiamo la connivenza degli amici e così inganniamo il nostro desiderio di un’accoglienza totale]. Perché allora lo cercavano? Lo cercavano appunto perché con Lui non erano costretti a nascondere niente, tanto ogni cosa era palese al Suo sguardo. Altri invece Lo consideravano un ingenuo, incapace di rendersi conto di come stavano veramente le cose”. [Di incredibile attualità queste parole se solo pensiamo a quanto ha detto ieri il Papa all’Angelus]

Ebbene Queste righe mi hanno aiutato a capire quanto anche papa Benedetto diceva nella Caritas in Veritateche la verità da sola rende intransigenti e la carità da sola genera quel buonismo così odioso a tutti.

Occorre avere gli occhi ben aperti per conoscere la verità e accogliere con carità la persona che compie l’errore.

􀁈􀁕􀁈􀁖􀁖􀁄􀁗􀁌􀀃􀁄􀀃􀁖􀁗􀁄􀁕􀁈􀀃􀁆􀁒􀁑􀀃􀀯􀁘􀁌􀀏􀀃􀁖􀁒􀁑􀁒􀀃􀁔􀁘􀁈􀁏􀁏􀁌􀀃􀁆􀁋􀁈􀀃􀁓􀁌􀁿􀀃􀀯􀁒􀀃􀁆􀁈􀁕􀁆􀁄􀁑􀁒􀀢􀀃􀀦􀁋􀁈􀀃􀁆􀁒􀁖􀁄􀀃
􀁙􀁈􀁇􀁈􀁙􀁄􀁑􀁒􀀃􀁌􀁑􀀃􀀯􀁘􀁌􀀃􀁆􀁋􀁈􀀃􀁑􀁒􀁑􀀃􀁗􀁕􀁒􀁙􀁄􀁙􀁄􀁑􀁒􀀃􀁄􀁏􀁗􀁕􀁒􀁙􀁈􀀢􀀃􀀶􀁒􀁏􀁒􀀃􀁆􀁒􀁑􀀃􀀯􀁘􀁌􀀃􀁕􀁌􀁘􀁖􀁆􀁌􀁙􀁄􀁑􀁒􀀃􀁄􀀃
􀁊􀁘􀁄􀁕􀁇􀁄􀁕􀁈􀀃􀁖􀁈􀀃􀁖􀁗􀁈􀁖􀁖􀁌􀀑􀀃􀀴􀁘􀁈􀁖􀁗􀁒􀀃􀁱􀀃􀁘􀁑􀀃􀁈􀁖􀁈􀁐􀁓􀁌􀁒􀀃􀁖􀁒􀁏􀁄􀁕􀁈􀀃􀁆􀁋􀁈􀀃􀁏􀂷􀁄􀁏􀁗􀁕􀁒􀀃􀁱􀀃􀁘􀁑􀀃􀁅􀁈􀁑􀁈􀀑􀀃􀀯􀁄􀀃
􀁓􀁕􀁈􀁖􀁈􀁑􀁝􀁄􀀃􀁇􀁌􀀃􀀪􀁈􀁖􀁿􀀃􀁈􀁕􀁄􀀃􀁓􀁈􀁕􀁆􀁈􀁓􀁌􀁗􀁄􀀃􀁆􀁒􀁐􀁈􀀃􀁘􀁑􀀃􀁅􀁈􀁑􀁈􀀃􀁓􀁕􀁈􀁝􀁌􀁒􀁖􀁒􀀏􀀃􀁖􀁗􀁄􀁕􀁈􀀃􀁆􀁒􀁑􀀃􀀯􀁘􀁌􀀃
􀁉􀁄􀁆􀁈􀁙􀁄􀀃􀁏􀁒􀁕􀁒􀀃􀁅􀁈􀁑􀁈􀀞􀀃􀁈􀀃􀁓􀁈􀁕􀀃􀀪􀁈􀁖􀁿􀀃􀁔􀁘􀁈􀁏􀁏􀁈􀀃􀁓􀁈􀁕􀁖􀁒􀁑􀁈􀀃􀁈􀁕􀁄􀁑􀁒􀀃􀁘􀁑􀀃􀁅􀁈􀁑􀁈􀀏􀀃􀁗􀁄􀁑􀁗􀁒􀀃􀁇􀁄􀀃

􀀃􀀾􀁇􀁄􀁑􀁇􀁒􀀃􀁆􀁒􀁖􀁵􀀃􀁕􀁄􀁊􀁌􀁒􀁑􀁈􀀃􀁇􀁈􀁏􀀃􀁐􀁒􀁗􀁌􀁙􀁒􀀃􀁓􀁈􀁕􀀃􀁆􀁘􀁌􀀃􀁊􀁏􀁌􀀃􀁄􀁏􀁗􀁕􀁌􀀃􀁖􀁌􀀃􀁄􀁙􀁙􀁌􀁆􀁌􀁑􀁄􀁙􀁄􀁑􀁒􀀃􀁄􀀃
􀀪􀁈􀁖􀁿􀁀􀀝􀀃􀂴􀀦􀁒􀁖􀁗􀁘􀁌􀀃􀁕􀁌􀁆􀁈􀁙􀁈􀀃􀁌􀀃􀁓􀁈􀁆􀁆􀁄􀁗􀁒􀁕􀁌􀀃􀁈􀀃􀁐􀁄􀁑􀁊􀁌􀁄􀀃􀁆􀁒􀁑􀀃􀁏􀁒􀁕􀁒􀂵􀂪

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: