“… rischiare qualcosa di sé per dare forza ad una responsabilità comune al servizio di tutti”

Una lettera del mio amico La Spisa, candidato alle elezioni politiche, l’unico, tra i politici che conosco che meriti la mia attenzione seria:

Carissime Amiche, carissimi Amici,

più si avvicina il giorno del voto, più la nostra scelta è chiara e coinvolgente.

Nella confusione e nello smarrimento che ho letto nei volti incontrati in questo mese, nell’accozzaglia di proteste e promesse eclatanti, nel fragore delle accuse e degli insulti lanciati attraverso i media, emerge finalmente un sincero desiderio, una tenace libertà, una proposta ragionevole.

“Scelta Civica” non fa proclami di facile audience, cavalcando incertezze e paure, ma parla al “cuore”, provoca il buon senso di ogni persona, anche di chi ha avuto motivi di preoccupazione e di sconforto. Non propone utopie, ipotesi non sostenibili, propone un percorso da fare insieme. Insieme a persone che in questa strada si sono poste, mettendosi in gioco, rischiando qualcosa di sé, per dar forza ad una responsabilità comune al servizio di tutti.

Anche io ho deciso di coinvolgermi in questa compagnia di persone, provenienti da schieramenti diversi, che hanno deciso di condividere le proprie identità, le migliori capacità e il proprio entusiasmo per cambiare davvero. Perché non c’è più tempo per personalismi che ostacolano il bene comune.

Nell’incontro che, a Cagliari, ha aperto l’ultima settimana di campagna elettorale, tre cose sono emerse chiaramente come proposte realistiche per la Sardegna.

La prima. Una forte e seria decisione di rispettare la particolarità della nostra Autonomia Speciale: per chiudere positivamente la vertenza delle entrate regionali (negata da anni proprio dal governo “amico”), riequilibrare il patto di stabilità e assegnare alla Regione il potere di regolare le finanze degli Enti Locali. È un risultato raggiungibile solo da un governo che sia coeso in Italia e credibile in Europa.

La seconda. Un impegno chiaro a fare le riforme necessarie per far crescere l’Italia ed aumentare la competitività della nostra economia.

Il lavoro manca:  per colpa di uno Stato che costa troppo, che chiede troppo e che perciò continua a indebolire imprese e famiglie.

È indispensabile iniziare a liberare tutte quelle energie economiche e normative necessarie per permettere a chi lavora di farlo meglio. Così anche qui in Sardegna si può ripartire, valorizzando la rete di piccole e medie imprese, capaci offrire eccellenza, dalla tipicità fino all’innovazione, e correggendo finalmente gli errori di una industrializzazione forzata e ideologica, indebolita dall’assenza di forti strategie nazionali.

La terza. Una scelta netta a favore della persona umana, investendo sui tre grandi valori non negoziabili: la vita, la famiglia, l’educazione. Con una sottolineatura importante: questi principi sono fondamentali non appena e in quanto richiamati da confessioni religiose, ma perché sono laicamente costitutivi della stessa natura umana, e pertanto fattori fondamentali dello sviluppo di ogni popolo.

E quello sardo ancora li riconosce come propri.

Sono giorni decisivi quelli che stiamo vivendo. Abbiamo tutti l’interesse e la possibilità di non essere semplici spettatori in questa svolta della storia.

Perché ciò si realizzi, perché io possa essere utile a questo grande progetto, chiedo di esprimere il voto per la “Scelta Civica con Monti”.

Grazie di cuore,

Giorgio La Spisa

Annunci
Articolo precedente
Lascia un commento

1 Commento

  1. lucia

     /  febbraio 22, 2013

    Non voglio parlare di politica. Oggi 22 febbraio: ricordo di un mito: Giussani! Ciao

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: