Occorre un lavoro…

Leggo un’interessante riflessione di Luisella Saro in Culturacattolica.it e apprezzo la capacità di affrontare il problema. Perché occorre davvero analizzare le situazioni da tutti i punti di vista per non rischiare di prendere granchi. Mi piacciono le domande che vi sono espresse e dico quel che mi è venuto in mente leggendo quell’articolo:

Ieri il nostro parroco ci diceva nell’omelia che Dio non ci chiede cose da fare, ma di amarlo così come vuole essere amato. Così penso che ora non è più il tempo di unirci intorno a delle cose da fare, sia pure giuste. A far questo sono capaci tutti. Occorre “essere” cioè ricambiare l’amore di Dio per noi condividendo con i fratelli quanto da Lui abbiamo ricevuto. Credo sia un lavoro lungo e difficile: più dell’unità intorno a un singolo pregetto buono.

Il che significa che non possiamo sperare che i metodi del passato anche se recente siano sufficienti ad affrontare l’emergenza umana di questi tempi. Occorrono mezzi adeguati alla nuova situazione che si è creata. Occorre essere creativi. Creativi o… riscoprire l’eterna novità delle parole della Chiesa che è vecchia di 2000 e più anni ma sempre giovane nei suoi santi.

Annunci
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: