Carità: smeriglio da una parte e ovatta dall’altra…

Gaston, il protagonista di “A ogni uomo un soldo” di B. Marshall, è un umile prete che ha dovuto partecipare alla prima guerra mondiale e risulta ferito di guerra alla vigilia della seconda guerra mondiale. Fa molta fatica a sopravvivere col suo misero vitalizio, anche perché si impietosisce e cerca di sanare le difficoltà che vede intorno a lui. Una sera, davanti ad un locale cinematografico, vede che si accalca un po’ di gente; pensa che sia il cartellone di dubbio gusto ad attirarla, ma poi si rende conto che ciò che attirava la curiosità indifferente dei passanti era una giovane distesa sul marciapiede e scomposta. Lui si ferma, cerca di parlarle e scopre che è tedesca:

“Il prete conosceva abbastanza il tedesco per capire cosa volesse dire: aveva fame e non mangiava da tre giorni. Malgrado fosse un sacerdote, provò il classico risentimento di chi si vede imporre ineluttabilmente l’infelicità altrui. Ebbe perfino un senso d’ira verso quella ragazza perché gli aveva reso nota la propria sofferenza. E dovette lottare con sè stesso per non accettare il luogo comune con cui la gente del mondo si indurisce il cuore: la carità, si ammonì severamente, non comincia da casa propria, ma dal primo punto in cui si manifesti l’infelicità. La carità non consiste nel consegnare alla polizia il dolore e la solitudine: la carità è fatta di smeriglio da una parte e di ovatta dall’altra. e lui s’era fatto prete proprio per farsi male per amore del Signore”

Sinceramente non avevo mai riflettuto su questo aspetto della carità che probabilmente vivo più che altro come unumanitarismo di comodo… ma mi rendo conto che, se essa non è fatta di smeriglio da una parte e di ovatta dall’altra, non è di certo carità cristiana.

Annunci
Articolo successivo
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: