Sono arrivati fino ai nostri figli…

Sono arrivati fino ai nostri figli… Melissa è la prima vittima innocente di attentatori per ora sconosciuti, ma c’è da chiedersi se davvero noi tutti, dico noi tutti italiani, non abbiamo una qualche responsabilità in questo.

Tutto il nostro vociare, tutto il nostro accusare sempre qualcun altro senza mai guardare alle nostre responsabilità personali, tutto questo protestare sempre contro qualcuno…

Ma cosa abbiamo fatto per svelenire l’odio che si respira persino nelle nostre strade? Credo ben poco, impegnati come eravamo nell’indagare sulle responsabilità altrui… sulle analisi.

Quasi che le analisi coincidessero con la risoluzione dei problemi.

E in tutto questo ci siamo dimenticati che il bene lo puoi costruire solo tu, a partire da te, dal tuo rapporto con chi ti sta intorno.. e poi, per una strana e provvidenziale forza di inerzia si diffonde come i cerchi concentrici nell’acqua che si allarga intorno ad  un sasso in uno stagno.

Ecco: abbiamo pensato  a costruire il bene intorno a noi? E cosa aspettiamo? Che uccidano ancora i nostri figli?

Più tardi iniziamo più tardi avremo dei risultati.

Annunci
Lascia un commento

3 commenti

  1. Una profonda verità….. grazie.

    Rispondi
    • Grazie a te, Fausto!
      E insieme alla verità una preghiera per la nostra povera Italia: Perchè ciascuno sia vero fino in fondo, dall’uomo politico alla casalinga.

      Rispondi
  1. “Papà, assicurami che è valsa la pena venire al mondo” « Anna Vercors

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: