Comunicato stampa di CL: «Mai prese tangenti da Finmeccanica, né da altri»

COMUNICATO STAMPA DI CL

«Mai prese tangenti da Finmeccanica, né da altri»

27/04/2012 – Nell’ultimo periodo Comunione e Liberazione è vittima di una campagna diffamatoria da parte dei media. Ecco la risposta dell’Ufficio Stampa di Cl

Da alcuni mesi il nome di Comunione e Liberazione è costantemente associato sui mass media a vicende politico-giudiziarie di suoi appartenenti o di persone che hanno rapporti con alcuni di essi, in una continua identificazione del movimento nel suo insieme con le responsabilità di singoli e, viceversa, con l’attribuzione di responsabilità individuali – nel bene e nel male, di qualunque natura esse siano, essendo ancora da dimostrare se sono stati commessi reati – a CL in quanto tale.
Finora le nostre precisazioni al riguardo sembrano essere state inutili, comprese quelle rese da don Carrón in una recente intervista: «Noi teniamo alla natura dell’esperienza cristiana. E l’esperienza cristiana ha a che vedere con tutto. A voler verificare se la fede serve ad affrontare tutte le sfide, si corrono rischi. Nessuna istituzione, né la Chiesa né un partito, può evitare gli errori dei singoli. E questi non possono essere attribuiti alla comunità. Sarebbe ingiusto. Ciascuno è personalmente responsabile di quel che fa. Perciò l’identificazione non è legittima, vale per Cl come per qualsiasi altra istituzione. E noi dobbiamo sempre mantenere quella che don Giussani chiamava “una irrevocabile distanza critica” e non vi rinunceremo mai. Siamo una comunità cristiana e non un partito o una corrente» (Corriere della Sera, 16 gennaio 2012).

A dispetto di queste parole di chiarimento, oggi leggiamo sui giornali l’incredibile accusa di tangenti Finmeccanica a CL, quale emergerebbe dalle dichiarazioni di un ex dirigente dell’azienda, che lo avrebbe appreso da fonti non meglio precisate. CL non c’entra nulla, ma i titoli, i sottotitoli e gli articoli sono pieni di riferimenti diretti al movimento, salvo precisare che «i pm verificano le dichiarazioni». Intanto l’infamante accusa è stata lanciata. Quali saranno le conseguenze sull’opinione pubblica?
Torna alla mente un altro momento della vita di CL, il 1976: allora l’accusa – rivelatasi dopo tre anni assolutamente infondata – di finanziamenti della CIA a Comunione e Liberazione scatenò una campagna diffamatoria sui principali organi di informazione, alimentando un clima di sospetto veramente allarmante, che giunse fino al dileggio e all’ostilità negli ambienti di vita e di lavoro verso persone colpevoli solo di portare il nome di “ciellini” e causò violenze nei confronti di persone e sedi del movimento in tutta Italia.
A questo punto ci domandiamo: come impedire il linciaggio mediatico? E come assicurare il rispetto delle procedure e delle garanzie giuridiche?
Il peso di menzogne contro un’esperienza che tanti – anche autorevolmente – riconoscono come «una risorsa per il nostro Paese» sta assumendo il volto di un calvario che sinceramente pensiamo di non meritare. In ogni caso, è stato dato mandato ai legali di tutelare l’onorabilità di Comunione e Liberazione.

*Ufficio stampa di Cl

Annunci
Lascia un commento

5 commenti

  1. Letto anch’io stamani, spedito via mail da amici, belle e sante parole.

    Ogni ferita a CL é ferita di un pezzo del mio cuore.
    Andiamo avanti tenendo Gesù in mezzo a Lui ed amando anche i nemici.
    La Sua presenza ricucirà ogni ferita ed ogni strappo.
    Con affetto,

    Fausto

    Rispondi
  2. E’ vergognoso quello che stanno montando contro Formigoni e ancora peggio contro CL. Una campagna diffamatoria odiosa! Non sono di CL, ma nutro stima e anche gratitudine per questo Movimento del quale conosco alcune persone che sono state una parte importante del mio cammino di conversione, anni fa.
    Ciao!

    Rispondi
    • Grazie amica cara!Hanno bisogno di un capro espiatorio…
      L’avidità di potere rende ciechi… però la verità va sempre difesa anche se costa e la verità è che CL è un movimento di educazione ecclesiale e basta; e poi ognuno – come in tutte le organizzazioni politiche e religiose – è responsabile delle sue scelte personali e dei suoi eventuali errori.

      Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: