“suprema maleducazione, banale disinformazione o duro pregiudizio

Da Clandestino.zoom una riflessione:
i fischi, segno del cielo?

Durante il grande concerto di solidarietà per i terremotati al nome del Papa fatto dal Governatore Errani, è partita una selva di fischi.
Il Papa il giorno dopo, con sobrietà e senza fanfare è andato tra i terremotati. Prima di lui erano arrivati centinaia di migliaia di Euro della Chiesa e i volontari cattolici e della caritas. E allora perché quei fischi da una massa di giovani che si trovavano per fare solidarietà con la musica? E’ solo bestiale ideologica stupidità? E’ il segno di una distanza incolmabile tra molti giovani e la Chiesa?
E’ quel che ha seminato tra i giovani un cattolicesimo vissuto come “suocerismo” e potere? Cosa sono quei fischi, una suprema maleducazione, una banale disinformazione, un duro pregiudizio? O anche una specie di richiesta, di avviso? Mentre la Chiesa si avvita in lotte intestine di potere amplificate dai media in modo strumentale, e mentre nella vita reale della gente la Chiesa come istituzione è sentita lontana anni luce, non c’è forse in quei dolori, amarissimi e stupidi fischi un segno del cielo?

dr

«Il mio bisogno di venire in mezzo a voi»

Discorso di Benedetto XVI nelle zone terremotate dell’Emilia (San Marino di Carpi, 26 giugno 2012)

26/06/2012

Grazie per la vostra accoglienza! Fin dai primi giorni del terremoto che vi ha colpito, sono stato sempre vicino a voi con la preghiera e l’interessamento. Ma quando ho visto che la prova era diventata più dura, ho sentito in modo sempre più forte il bisogno di venire di persona in mezzo a voi. E ringrazio il Signore che me lo ha concesso! Sono allora con grande affetto con voi, qui riuniti, e abbraccio con la mente e con il cuore tutti i paesi, tutte le popolazioni che hanno subito danni dal sisma, specialmente le famiglie e le comunità che piangono i defunti: il Signore li accolga nella sua pace. Avrei voluto visitare tutte le comunità per rendermi presente in modo personale e concreto, ma voi sapete bene quanto sarebbe stato difficile…

(da Tracce)

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 74 follower