IL ROCK ‘N’ ROLL? NON È LA MUSICA DEL DIAVOLO, ANZI…

Dal sito del Meeting di Rimini:

Il giornalista irlandese John Waters in un’intervista per ZENIT anticipa i contenuti della mostra da lui curata.

di Luca Marcolivio

Dove sta andando la musica rock in questo terzo millennio? È ancora in grado di trasmettere un messaggio significativo ai giovani d’oggi? Come si concilia questo genere musicale con il desiderio di infinito? Chiunque si senta stimolato da queste domande, troverà di sicuro interesse la mostra Tre accordi e il desiderio di Verità. Rock ‘n’ roll come ricerca dell’infinito, in programma al prossimo Meeting di Rimini, dal 19 al 25 agosto prossimo.
L’esposizione è a cura di John Waters, 57enne, irlandese, giornalista, scrittore e critico musicale. Vicedirettore ed editorialista dell’Irish Times, Waters bazzica con una certa regolarità il mondo di Comunione e Liberazione e del Meeting da almeno sette anni.
Intervistato da Zenit, John Waters ha illustrato i contenuti della sua mostra, compiendo anche alcune sorprendenti riflessioni sulla musica rock e sulle sue dinamiche nella nostra società.
Signor Waters, in che modo ha conosciuto la realtà del Meeting di Rimini?

Leggi l’articolo sul sito di ZENIT

Copyright ZENIT

venerdì 27 luglio 2012

About these ads
Lascia un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 73 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: