«La guerra è una via senza uscita»

Un’inutile strage era stata definita da un Papa ed ora, tra le urla assordanti di molti non si vuole ascoltare querllo stesso grido che arriva con parole diverse dalla Siria, come ci testimonia Tracce:

20/07/2012 – Di fronte all’escalation della crisi di Damasco, anche il Consiglio delle Conferenze episcopali europee è intervenuto invitando «tutti i cristiani d’Europa a moltiplicare il loro impegno di preghiera per la pace» (da News.va)

  • Profughi siriani in fuga verso i confini.
    Profughi siriani in fuga verso i confini.

«La guerra è una via senza uscita»: è quanto afferma in una dichiarazione il Consiglio delle Conferenze episcopali d’Europa (Ccee) intervenendo sul conflitto in Siria. Nel testo, a firma dei cardinali Péter Erdo e Angelo Bagnasco, rispettivamente presidente e vicepresidente del Ccee, si esprime l’auspicio che «le autorità del Paese, la popolazione e tutti i credenti, di qualunque religione essi siano» possano guardare a Dio e trovare «il cammino che faccia cessare tutte le ostilità, deporre le armi e intraprendere la via del dialogo, della riconciliazione e della pace. Questo conflitto – si sottolinea – non può che portare con sé inevitabilmente lutti, distruzioni e gravi conseguenze per il nobile popolo siriano». «La felicità non può che essere raggiunta insieme, mai nella prevaricazione degli uni contro gli altri». «I prossimi giorni – prosegue la dichiarazione – possono essere decisivi per gli esiti di questa crisi». I vescovi europei esortano quindi «tutti i cristiani d’Europa a moltiplicare il loro impegno di preghiera per la pace in quella regione. La nostra fede ci porta a sperare che sia possibile una soluzione alla crisi, leale e costruttiva, rispettosa degli interessi di ognuno». Ma «è necessario trovare di nuovo lo spazio per un dialogo di pace; non è mai troppo tardi per comprendersi, per negoziare e costruire insieme un futuro comune». La dichiarazione del Ccee quindi conclude: «Siamo certi che, con l’aiuto di Dio, il buon senso può prevalere e recare una convivenza pacifica nella verità, nella giustizia, nell’amore, nella libertà e nel rispetto di tutte le minoranze, in particolare dei cristiani del Paese».
(da News.va)

  • Il testo della dichiarazione Ccee Il testo della dichiarazione Ccee (388,29 KB)
About these ads
Articolo precedente
Lascia un commento

2 commenti

  1. Fernando Bertolini

     /  luglio 21, 2012

    Pregare è indispensabile – in frangenti come questo, tutto dipende dal cuore dele parti coinvolte, dalle loro libere scelte: Iddio voglia che esso non si indurisca! Ma non dobbiamo perderci d’animo neanche in caso di esito negativo, perché il Signore sa trarre il bene anche dal male.

    Rispondi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Iscriviti

Ricevi al tuo indirizzo email tutti i nuovi post del sito.

Unisciti agli altri 77 follower

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: